Roccobot 360

..tutto quello che mi pare e piace.

30 giorni di film / Giorno 6: un film che mi ricorda un posto in particolare

Lascia un commento

LE VITE DEGLI ALTRI
(Florian Henckel von Donnersmarck, 2006)

Se non l’hai mai visto, inizi quasi a guardarlo come un filmetto qualsiasi.. ma dopo qualche minuto ti accorgi che nessuno ti aveva mai raccontato davvero la durezza ‘invisibile’ della Germania Est. C’è tutta la brutalità dell’oppressione: la ritrovi nella regia geometricamente precisa, che non lascia scampo. Ma c’è anche delicatezza.. percepisci i profumi di un Occidente proibito e senti parlare di riscatto, ma senza troppa retorica. Sarebbe un bellissimo film anche se non sapessi che il protagonista, l’aguzzino, fu a sua volta spiato e vessato per anni dalla Stasi nella vita reale.
La seconda volta che ho visto questo film era il mio compleanno, a luglio. Mi trovavo nella bellissima stanza di un agriturismo di Petrignano del Lago, avvolto dal verde perfetto della campagna. Io e Lale D’Alba, sfiniti sul letto dopo una giornata in giro.. Cibarie del minimarket, birra e Le vite degli altri in TV. Poi due passi fuori per rinfrescarsi e vedere un milione di stelle da un terrazzino che dà sui vigneti. Una serata niente male.

Le vite degli altri su Wikipedia

[Da una catena di Facebook che mi ha preso bene.]

Dimmi pure

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...