Roccobot 360

..tutto quello che mi pare e piace.

30 giorni di film / Giorno 9: un film con il mio attore preferito

2 commenti

SANTA MARADONA
(Marco Ponti, 2001)

Se proprio devo cercare un attore preferito scelgo automaticamente la sottocategoria Miglior attore italiano perché preferisco giudicare chi recita nella mia lingua. Santa Maradona non è un film perfetto. Forse le attrici donne – scelte, temo, per ragioni estetiche – tolgono un po’ di poesia. Ma si tratta di un film con due soli personaggi, il resto è contorno. Qualcuno fa fatica a digerire Stefano Accorsi che ha ancora la sindrome da Maxibon, anche se credo faccia bene il suo dovere in questo caso. Ma non stiamo parlando di lui, ovvio.. Chi ti risolve un’intera pellicola con le sue doti di interpretazione, improvvisazione, immedesimazione? Chi ti regge un piano sequenza di tre minuti e mezzo con un copione indefinito, senza sgarrare una sillaba, rimanendo credibile e autentico, senza muovere un muscolo in più di quello che serve? Uno che lavora poco, a dire il vero, anche se ha infranto il suo ‘giuramento’ di girare non più di due film. Libero De Rienzo. Uno che ne sa, davvero. Ed è solo grazie a lui che questo è un gran bel film.

Santa Maradona su Wikipedia

[Da una catena di Facebook che mi ha preso bene.]

2 thoughts on “30 giorni di film / Giorno 9: un film con il mio attore preferito

  1. Bravo, senza De Rienzo il film perderebbe tanto, forse tutto. Le scene migliori sono con lui, ed è come dici il personaggio più autentico del film, oltre che più bello da vedere. Detto questo però penso che sia un pò troppo abbozzato, la storia mi sembra tirata via, poco approfondita. Il finale poi non mi è piaciuto particolarmente…

    • Ho visto e rivisto questo film proprio perché il finale mi piaceva, in realtà.. quando uscì ero molto più giovane ed era rassicurante l’idea che a trent’anni (all’epoca sembravano irraggiungibili) si potevano ancora ‘mettere a posto le cose’.
      Ad ogni modo, come dicevo, è un film tutt’altro che perfetto. Dici bene, ci sono diverse cose solo abbozzate. In alcuni casi è persino un pregio, per me, in altri il limite è evidente. Poi, va beh, problemi miei, non sopporto Mandala Tayde.
      Sui dialoghi: mi sono informato e ho visto un po’ di backstage. Alcune scene erano quasi buttate lì, le battute erano lasciate all’improvvisazione. E ovviamente sono le scene in cui Libero De Rienzo fa vedere il suo talento.

Dimmi pure

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...